BAMBINI, RICORDATE DI ESS…

BAMBINI, RICORDATE DI ESSERE ANTIFASCISTI. GRAZIE ALL' ANPI E ALL' ANTONIANO - ZECCHINO D'ORO.

24 aprile 2019 BAMBINI, RICORDATE DI ESSERE ANTIFASCISTI. GRAZIE ALL' ANPI E ALL' ANTONIANO - ZECCHINO D'ORO. Grazie all'ANPI e all'Antoniano Zecchi...

Read more

21 APRILE: LIBERAZIONE DI…

21 APRILE: LIBERAZIONE DI BOLOGNA DAL NAZIFASCISMO

21 aprile 2019 21 APRILE: LIBERAZIONE DI BOLOGNA DAL NAZIFASCISMO 21 aprile è la Liberazione di Bologna dal nazifascismo, è la conquista della libe...

Read more

IL BOLOGNESE FEDERICO BOR…

IL BOLOGNESE FEDERICO BORELLA E' IL FOTOGRAFO DELL'ANNO PER IL PREMIO SONY WORLD PHOTOGRAPHY

18 aprile 2019 IL BOLOGNESE FEDERICO BORELLA VINCE IL PREMIO SONY WORLD PHOTOGRAPHY 2019 ...

Read more

ISTITUTO PARRI ED IL RICO…

ISTITUTO PARRI ED IL RICORDO DEL PARTIGIANO "CHECCO"

18 aprile 2019 ISTITUTO PARRI ED IL RICORDO DEL PARTIGIANO "CHECCO" Dal Governo cercano di svilire, offendere, mistificare il 25 aprile? E noi lo ce...

Read more

MODELLE PER UN GIORNO?! Q…

MODELLE PER UN GIORNO?! QUANDO C'È UNA BUONA CAUSA

14 aprile 2019 MODELLE PER UN GIORNO?! QUANDO C'È UNA BUONA CAUSA Se qualcuno prima di ieri mi avesse detto che una volta nella vita avrei sfilato a...

Read more

LA TUTELA PROCESSUALE DEL…

LA TUTELA PROCESSUALE DELLE VITTIME DI TRATTA

12 aprile 2019 LA TUTELA PROCESSUALE DELLE VITTIME DI TRATTA Il contrasto a tutte le forme di schiavitù è l'impegno che deve assumere ogni politica ...

Read more

LIBERE DI SCEGLIERE

LIBERE DI SCEGLIERE

11 aprile 2019 LIBERE DI SCEGLIERE Le destre attaccano la proposta di legge contro le discriminazioni per orientamento sessuale e identità di genere...

Read more

DEMOLIZIONE DELLE SCUOLE …

DEMOLIZIONE DELLE SCUOLE CARRACCI

10 aprile 2019 DEMOLIZIONE DELLE SCUOLE CARRACCI Una buona notizia la demolizione delle scuole Carracci del quartiere Porto Saragozza a Bologna.   ...

Read more

FORZA NUOVA VUOLE BRUCIAR…

FORZA NUOVA VUOLE BRUCIARE I LIBRI, SOLIDARIETÀ ALLA LIBRERIA DELLE DONNE.

5 aprile 2019 FORZA NUOVA VUOLE BRUCIARE I LIBRI, SOLIDARIETÀ ALLA LIBRERIA DELLE DONNE. Questa mattina sono stata alla Libreria delle Donne di Bolo...

Read more

BOLOGNA PIANGE E RICORDA …

BOLOGNA PIANGE E RICORDA ANDREA EMILIANI, UOMO "DI ERUDIZIONE E AZIONE"

1 aprile 2019 BOLOGNA PIANGE E RICORDA ANDREA EMILIANI, UOMO "DI ERUDIZIONE E AZIONE" Oggi in Consiglio comunale sono intervenuta in ricordo di An...

Read more

8 aprile 2019

NESSUNO STRUMENTALIZZI BELLA CIAO E I NIDI DI BOLOGNA

Sono intervenuta così oggi in Consiglio comunale

 

 

 

 

 

“La mia nonna è vecchierella, la me fa ciao, là me dis ciao, là me fa ciao ciao ciao la mi manda alla fontanella a prender l’acqua per desinar. Alla fontana io non ci vado là me fa ciao, là me dis ciao ciao ciao, alla fontana io non ci vado perché l’acqua mi può bagnar e ti darò 500 scudi là me fa ciao, là me dis ciao , là me fa ciao ciao ciao e ti darò 500 scudi perché l’acqua ti può bagnar. Allora corro alla fontanella là me fa ciao, là me dis ciao, là me fa ciao ciao ciao, allora corro alla fontanella per prender l’acqua per desinar e la mia nonna è vecchierella, là me fa ciao ciao ciao”.

Questo è il testo della canzoncina che è stata fatta ascoltare, da un cd con varie canzoni, nel nido Pezzoli del quartiere Savena a Bologna.
Le parole sono queste, la melodia è quella che si può ascoltare nell’audio ed è quella di Bella Ciao.

Nei giorni scorsi è scoppiata su questo una polemica surreale. Bisogna ristabilire la verità, ecco perché ho letto l’intero testo e ho fatto ascoltare l’audio della canzoncina, mi scuso, Presidente, se questa non è una consuetudine prevista dal Regolamento, ma quando è troppo è troppo. Nei giorni scorsi è montata una polemica, prontamente sostenuta anche qui da alcune opposizioni che non vedevano l’ora di trovare un pretesto per attaccare l’Amministrazione, tutto legittimo, ci mancherebbe; tra l’altro possono farlo proprio grazie a quello che rappresenta e racconta Bella Ciao, non è questo un problema, ma che almeno si dica la verità.

Ciò che mi amareggia, in primis come cittadina e come mamma che conosce e frequenta i nostri servizi educativi, è come sia potuto accadere che un papà, invece di parlare con le educatrici - le dade, come le chiamiamo affettuosamente con i bimbi- alle quali lascia quotidianamente il proprio figlio, oppure con la coordinatrice pedagogica del nido, abbia preferito chiamare un noto quotidiano locale?

Lo richiederebbe il buon senso, ancor prima che la correttezza, a maggior ragione in un luogo di crescita come i nostri nidi. E ammesso che la richiesta di presunta neutralità del papà sia reale
- naturalmente legittima, sebbene bizzarra, perché nulla al mondo è “neutro”- mi pare che diffondere “la cultura del sospetto e della diffamazione”, così come interdire e attaccare pubblicamente il lavoro educativo, come riflette la pedagogista Sandra Benedetti, non sia certamente un esempio da trasmettere e diffondere.
Per questo, come Presidente della Commissione Scuola del Comune, intendo ringraziare molto e pubblicamente, in questa Aula, l’encomiabile e competente lavoro di educatrici e coordinatrici pedagogiche; conosciamo il loro impegno costante, quanta professionità e quanto di loro mettano in gioco per far crescere al meglio i nostri bambini e le nostre bambine; non se lo meritavano un trattamento del genere.

Detto tutto questo, devo essere sincera: avrei fatto un intervento uguale anche se la canzone fatta ascoltare fosse stata davvero Bella Ciao, perché Bella Ciao è un canto antifascista che parla dei valori più autentici della nostra democrazia e della nostra Costituzione e no, non è affatto come Faccetta Nera, canzone da propaganda fascista.

P.S. per chi fosse interessato all'audio, lo invio volentieri privatamente!